Autocad

®

 

  Corso di modellazione solidi 3D

Credits

Cerca

Contatti 

 
 Home  
   
       
                    

 

     Indice del corso         Acquista                                                                                                   Help


  Trancia  
    

Come tranciare un solido

Il comando trancia ci consente di tagliare un oggetto 3d in due parti lungo un piano da noi definito. Con tale operazione il solido viene diviso in due solidi distinti, i quali possono comunque essere riuniti con il comando unione.
Per utilizzare il comando trancia:

1. Facciamo click sul menů disegna, presente nella "barra dei menů", scorriamo fino in fondo il menů a discesa comparso, individuando la voce Solidi, e, nel menů secondario comparso, facciamo nuovamente click sul comando Trancia

oppure

2. Clicchiamo con il tasto sinistro del mouse sul pulsante

presente nella barra degli strumenti "solidi".

oppure

3. Scriviamo nella "riga di comando":

trancia

e premiamo INVIO.

In tutti e tre i casi il messaggio della "riga di comando" sarŕ:

Selezionare oggetti:

Selezioniamo gli oggetti da tranciare. Segue la richiesta:

Specificare primo punto su piano di trancia per [Oggetto/asse-Z/Vista/XY/YZ/ZX/3punti]<3punti>:

Ora dobbiamo definire il piano da utilizzare per tranciare gli oggetti selezionati. Per farlo abbiamo sette possibili opzioni. Analizziamole.

    

3 PUNTI

Questa opzione č quella di default. Si tratta di definire il piano di trancia indicando 3 suoi punti in quanto:
nello spazio per 3 punti passa uno ed un solo piano.
Rispondiamo alla richiesta precedente indicando, con un click o digitando le coordinate, il primo punto del piano. Fatto questo, appaiono le richieste:

Specificare secondo punto sul piano:

e

Specificare terzo punto sul piano:

alle quali rispondiamo indicando gli altri due punti.
Immaginiamo di voler tranciare un parallelepipedo lungo un piano che andiamo a definire mediante 3 suoi punti
A, B e C.

Una volta scelto il piano, autocad ci chiede:

Specificare un punto sul lato desiderato del piano o [Mantieni entrambi i lati]:

cioč dobbiamo indicare quale dei due solidi in cui viene diviso il solido originario vogliamo mantenere, cancellando l'altro; oppure, digitando m, decidiamo di mantenere entrambi gli oggetti.
Scegliamo di mantenere l'oggetto sul lato destro dello schermo, e per farlo clicchiamo su un suo punto. Ecco il risultato.

   

OGGETTO

Se vogliamo definire il piano di trancia con un oggetto bidimensionale esistente quale un cerchio, un'ellisse, un arco, una spline o una polilinea, digitiamo o.
Alla richiesta:

Selezionare cerchio, ellisse, arco, spline 2D o una polilinea 2D:

indichiamo uno di tali oggetti. Nel nostro esempio, indichiamo il cerchio che definisce il piano evidenziato col colore blu.

Anche qui appare la domanda:

Specificare un punto sul lato desiderato del piano o [Mantieni entrambi i lati]:

Nel caso dell'esempio, indichiamo il lato destro.

   

ASSE Z

Un'altra interessante opzione č asse z, che scegliamo digitando z.
Per tale via specifichiamo il piano indicando un punto sul piano stesso ed un altro punto sull'asse z del piano, cioč sulla retta normale al piano di trancia che stiamo definendo.
Con riferimento all'esempio in figura, una volta scelta l'opzione asse-Z, appare il messaggio:

Specificare un punto sul piano sezione:

e noi indichiamo il punto 1.
A questo segue:

Specificare un punto sull'asse Z (normale) del piano:

e noi indichiamo il punto 2.

Come al solito ci viene chiesto se mantenere o meno entrambi gli oggetti.
Nell'esempio eliminiamo l'oggetto di destra.

   

VISTA

Digitiamo v per selezionare l'opzione vista.
Cosě facendo decidiamo di specificare il piano di trancia come piano parallelo a quello di vista ( nella vista corrente ), e passante per un punto che sta a noi indicare.
Nella figura sottostante č mostrato il concetto di piani paralleli a quello della vista corrente.

Richiamata l'opzione vista, ci viene chiesto:

Specificare un punto sulla superficie di visualizzazione corrente<0,0,0>:

Indichiamo un punto con un click. Nell'esempio, in cui appare un toro, clicchiamo sul punto C, centro del toro.
Il piano di taglio passa quindi per
C.

Scegliamo infine di cancellare la parte di toro piů vicina a noi, nella vista.
Il risultato č qui sotto.

   

XY/YZ/ZX

Digitiamo xy oppure yz oppure zx per selezionare una delle tre opzioni, con le quali allineiamo il piano di taglio rispettivamente con il piano xy oppure con il piano yz oppure con il piano zx del sistema UCS corrente.
Per indicare la posizione del piano di taglio dobbiamo poi specificare un punto  per il quale il piano passa.
Se, per esempio, vogliamo tranciare il parallelepipedo in figura con un piano parallelo al piano coordinato yz, digitiamo yz.
Al messaggio:

Specificare un punto sul piano XY <0,0,0>:

clicchiamo sul punto A. Abbiamo cosě definito la giacitura del piano di taglio e la sua posizione.

 

Alla domanda se mantenere o meno gli oggetti creati, cancelliamo la parte a destra.

   

Torna indietro                                   Torna su                                           Vai all'indice

 

 
   
Tutti i nomi di marchi e nomi di prodotti citati nel testo e nei sorgenti sono marchi depositati o registrati dai rispettivi proprietari
 


 

 

 
 

 

 

I cookie tecnici sul nostro sito aiutano a fornire i nostri servizi. Si usano inoltre cookie di terze parti per la profilazione delle preferenze nell'ambito della navigazione in rete. Navigando sul sito accetti il loro utilizzo.   Informazioni
OK